lunedì 22 aprile 2013

Ferrari, un profumo col turbo: +42% in tre mesi

Ferrari Red Power


Il Cavallino, questa volta, è stato davvero rampante: nei primi tre mesi del 2013 il profumo Ferrari ha registrato una crescita anticrisi, con vendite in crescita del 42%. Il brand è in licenza a Perfume Holding, società nata nel 2010 dalla fusione post ristrutturazione di Morris Profumi e Selective Beauty (il fondo Investindustrial di Andrea Bonomi ha la quota di maggioranza del 78% e Orlando Italy, guidato da Enrico Ceccato, del 22% circa). Il gruppo è specializzato nella produzione e distribuzione di profumi della fascia media di mercato.
 
Gianfranco Castro, amministratore delegato di Perfume Holding Italia
La filiale italiana di Perfume Holding, che copre il 40% delle vendite totali, ha chiuso il periodo gennaio-marzo 2013 con ordini in crescita dell’8%. Il gruppo ha registrato lo scorso anno 135 milioni di euro e un ebitda del 10%, in linea con il 2011. Come mai l’Italia è riuscita a mettere a segno vendite ai distributori in salita di quasi il 10% mentre il mercato interno registrava, nello stesso periodo, una contrazione del 3,5%? “Abbiamo riposizionato verso l’alto un marchio di forte appeal come Ferrari con la fragranza Red power e aumentato la distribuzione”,  spiega Gianfranco Castro, amministratore delegato Italia. Il risultato è stato un +42% di vendite in tre mesi. Anche il marchio La Perla ha segnato una crescita, questa volta del 12%, grazie ad una campagna stampa ad hoc e a investimenti nei punti vendita.
 
Ferrari Racing Red
Fondamentale, però il rapporto qualità-prezzo dei profumi in un periodo di forte difficoltà generale: “I nostri brand più elevati, che vanno da Ferrari a La Perla a John Galliano, ad Iceberg, non superano la fascia dei 65 euro. Una scelta che sta premiando”, aggiunge Castro. I diretti concorrenti in profumeria, infatti, partono da cifre di almeno 85 euro a confezione. In portafoglio ci sono anche marchi più economici come Ducati, Fiorucci e Sergio Tacchini, che vantano nomi noti e di richiamo abbinati a prezzi del tutto accessibili (a partire da 9,9 euro). La società ha appena rilanciato Atkinsons, con una linea bagno completa, nata dalla collaborazione fra Perfume Holding e la distribuzione, che ha aiutato il gruppo a costruire prodotti e prezzi in linea con quanto richiesto dal mercato. Il primo trimestre è andato bene: +20%.

4 commenti:

  1. Sono incuriosita, andrò a sentirlo! :)

    RispondiElimina
  2. vedo che sta andando molto bene, sono felice che un marchio italiano sia in voga sul mercato

    RispondiElimina
  3. Un profumo di Ferrari l'ho regalato a mio fratello per il suo compleanno, lo ha apprezzato molto!

    www.thebeautifulessence.com

    RispondiElimina
  4. Ferrari fa sempre dei buoni profumi a buon prezzo

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...