martedì 3 settembre 2013

Le strategie di Malaud, nuovo general manager di Puig Italia

Yann Malaud, nuovo general manager di Puig Italia
Yann Malaud, quarant’anni e una lunga esperienza nella distribuzione Mass e Selettiva, ha gestito mercati importanti come gli Usa, l’America Latina, la Francia e la Spagna. È ora chiamato a dirigere la filiale italiana del gruppo spagnolo Puig, affermato nel mercato della profumeria con i marchi Prada Parfums, Paco Rabanne, Valentino Parfums, Comme des Garçons, Nina Ricci, Carolina Herrera.

L'obiettivo di Malaud in Italia è di consolidare ulteriormente Paco Rabanne, Prada e Valentino, “marchi tra i più rispettati e di successo del nostro mercato”, ha commentato. “Il nostro team lavora duramente per realizzare prodotti di lusso desiderabili e apprezzati dai consumatori, come blockbuster in grado di guidare la crescita e creare valore per i clienti”, ha proseguito il manager. Nei piani di Malaud vi è un forte incremento di investimenti in marketing e una nuova forma di business per avvicinare e fidelizzare i clienti.

Yann Malaud, forty years old and a long experience in the distribution Selective/Mass, has managed major markets like the U.S., Latin America, France and Spain. He is now called to direct the Italian subsidiary of the Spanish group Puig, stated in the fragrance market with brands such as Prada Parfums, Paco Rabanne, Valentino Parfums, Comme des Garçons, Nina Ricci and Carolina Herrera.

The aim of Malaud in Italy is to further consolidate Paco Rabanne, Prada and Valentino, "some of the most respected and successful brands in our market", he commented. "Our team works hard to make luxury products desirable and appreciated by consumers, such as blockbuster able to drive growth and create value for customers," continued the manager. In the plans of Malaud there is a sharp increase in investment in marketing and a new form of business to bring and retain customers.



3 commenti:

  1. Così giovane chiamato a dirigere marchi così importanti

    RispondiElimina
  2. Anche questo non è niente male... mi ricorda Julian Assange!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...