sabato 9 novembre 2013

S. Osvaldo, due vini, due personaggi


La confezione dedicata al barone Lajos Babos e alla mondana figlia Bibi
Dopo averla sognata per anni, se l'è comprata. Armando Serena, imprenditore a capo del gruppo Montelvini, nel 2004 ha rilevato la Cantina Sant'Osvaldo di Loncon, nel Veneziano, dalla famiglia Zoppas. Fino agli anni Ottanta era una delle cantine di riferimento in Italia. Era arrivata a produrre 50mila ettolitri di vino l'anno e a impiegare quaranta persone. Oggi realizza circa 1,3 milioni di bottiglie per un fatturato di 3,1 milioni di euro, il doppio rispetto al 2004. E si avvale di uno staff di cinque enologi.
Il barone Babos era ammiraglio della flotta austro-ungarica
L'aveva fondata negli anni Trenta il barone Lajos Babos, ammiraglio della flotta austro-ungarica, innamorato del territorio e del Tocai. A lui e alla mondana figlia Bibi è dedicato il cofanetto regalo con i due vini di eccellenza della cantina: il Lison Classico docg e il Raboso Malanotte del Piave docg. “I due docg”, spiega Alberto Serena, vicepresidente di San Osvaldo, “rappresentano il fiore all'occhiello del territorio veneto orientale. Abbiamo voluto dedicarli ai fondatori, che si innamorarono di questo luogo dando un grande impulso alla viticoltura di tutta l'area”.
Bibi amava le grandi capitali europee
Per l'occasione è stata recuperata anche la bottiglia storica, di una particolare forma asimmetrica, utilizzata per i vini Sant’Osvaldo fino a vent'anni fa e che per lungo tempo è stata il segno distintivo dell'azienda nei ristoranti di tutto il mondo.
“Abbiamo ritrovato negli archivi dell'azienda”, racconta Serena, “un lungo epistolario che svela dettagli sul rapporto fra padre e figlia. All'integerrimo barone abbiamo intitolato il Lison Classico docg, con la sua robusta sapidità legata alla prossimità al mare. Alla spensierata Bibi, il Raboso Malanotte del Piave docg, che con l'appassimento delle uve riesce a smussare il tannino tipico della varietà, ottenendo un rosso di grande piacevolezza”.
Uno scorcio dell'azienda
LISON CLASSICO DOCG
Vitigno
Tocai italico
Caratteristiche
Delicato, di colore giallo paglierino. Adatto ad antipasti, minestre e pesce. Emergono le note fruttatte (mela renetta e fico).

RABOSO DEL PIAVE MALANOTTE DOCG
Vitigno
100% Raboso Piave
 
Caratteristiche
Vino importante, nato da un parziale appassimento delle uve e da un affinamento di 36 mesi. Adatto a carni e formaggi invecchiati. Emergono le note fruttate di marasca e ribes nero, con una punta di liquirizia.

www.sanosvaldo.com
La confezione con i due vini viene venduta in enoteca attorno ai 50 euro. Contiene un opuscolo nel quale si racconta la storia dei due personaggi.


3 commenti:

  1. Mi piace l'idea di dedicare un vino importante ad una donna!

    RispondiElimina
  2. Bella storia, bella confezione. Adesso sarebbero da assaggiare i vini...

    RispondiElimina
  3. Questa Bibi deve essere stata un peperino!!! Chissà che personalità il vino...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...