mercoledì 20 febbraio 2013

Il genio di Lutens rende omaggio a Marlene Dietrich

L'attrice Marlene Dietrich, alla quale Serge Lutens si ispira


Serge Lutens è uno dei nasi più raffinati al mondo. Ma anche designer, stilista, regista e fotografo. Chi l’avrebbe detto, nel lontano 1942, che quel bambino, figlio di madre adultera, visto con sospetto in una Lille occupata dai nazisti, sarebbe diventato un grande artista?

Serge Lutens
Affascinato dalla Berlino degli anni Venti e Trenta, capitale di un’effervescente Repubblica di Weimar pre-hitleriana, oggi Lutens rende omaggio alla grande città con un volume fotografico e una nuova essenza. E accosta Berlino all’altro importante centro culturale e della moda, Parigi.

La cover del volume Berlin à Paris

Il libro, Berlin à Paris, edito in Italia da Electa (100 euro), è un viaggio di 176 pagine in un mondo immaginario popolato da personalità forti, di grande intensità espressiva, come l’attrice Marlene Dietrich. Ma anche da modelle per le quali Lutens inventa ogni volta oggetti, accessori, gioielli, scenari, acconciature e makeup. Scattate fra il 1967 e il 2008, le foto del libro portano in un mondo visionario, fatto di sogni e fantasie.


La nuova essenza di Lutens, La fille de Berlin
Il nuovo profumo, La fille de Berlin, è un’interpretazione intensa della rosa, arricchita di pepe, a creare un cuore speziato e pungente. Dedicato alla Dietrich, è la terza essenza che compone la trilogia di Lutens, dopo Rose de nuit del 1993 e Sa Majesté la rose del 2000.

Le fille de Berlin sarà in vendita da marzo nelle profumerie al prezzo di 83 euro per 50 ml.



Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...